Una selezione di incipit tratti dai più grandi romanzi della storia. Libri conosciuti, amati, letti e riletti e che ancora oggi ci fanno emozionare. Ogni libro rivela una personalità, così come ogni ambiente progettato da Sprint rivela un carattere ed uno stile proprio. E tu, in che romanzo sei?
<   1 . 2 . 3 . 4 .   >
Writer
1
7
C’era alla periferia della minuscola città, un vecchio giardino in rovina; nel giardino sorgeva una vecchia casa, e nella casa abitava Pippi Calzelunghe. Aveva nove anni e se ne stava lì completamente sola...
Da “Pippi Calzelunghe” di Astrid Lindgren
Writer
1
8
Molti anni fa, in una bella mattinata di dicembre, un ragazzo e una bambina di qualche anno minore di lui, ambedue vestiti poveramente, stavano seduto l’uno di fronte all’altro sulla proda di un canale gelato, in Olanda.
Da “Pattini d’argento” di Mary Elizabeth Dodge
Writer
1
9
Alle dodici e tre quarti l’attesa e l'ansia della scolaresca furono premiate, finalmente. Sulla cattedra dell'aula di storia naturale, nella fiamma incolore della lampada Bunsen, s'accese una vivida striscia smeraldina...
Da “I ragazzi della via Pal” di Ferenc Molnár
Writer
2
0
Essendomi stato chiesto dal nobile Trelawney, dal dottor Livesey e dagli altri gentiluomini, di scrivere con ogni dettaglio dell’Isola del Tesoro, dall’inizio alla fine, senza tralasciare nulla a parte il luogo in cui l’isola si trova, e ciò solo perché c’è ancora una parte del tesoro che deve essere prelevata...
Da "L’isola del tesoro" di Robert Louis Stevenson
Writer
2
1
Lo studio era pieno dell’intenso odore delle rose e, quando il dolce vento d’estate serpeggiava fra gli alberi del giardino, per la porta aperta entrava la pesante fragranza dei lillà o il profumo più sottile dei rovi in fiore.
Da “Il ritratto di Dorian Gray” di Oscar Wilde
Writer
2
2
Dorothy abitava in mezzo alle grandi praterie del Kansas, con zio Henry che faceva il fattore e zia Emmy, sua moglie. La casa era piccola perché il legno per costruirla era stato portato da lontano e con gran fatica, fatta di una sola stanza.
Da “Il mago di Oz” di Frank L. Baum
Writer
2
3
C’era una volta... - Un re! - diranno subito i miei piccoli lettori. No, ragazzi, avete sbagliato. C’era una volta un pezzo di legno. Non era un legno di lusso, ma un semplice pezzo da catasta, di quelli che d’inverno si mettono nelle stufe e nei caminetti per accendere il fuoco e per riscaldare le stanze.
Da “Pinocchio” di Carlo Collodi
Writer
2
4
Tutti i bambini, tranne uno, crescono. Lo sanno presto che cresceranno e Wendy lo seppe a questo modo. Un giorno, quando aveva due anni, giocando in un giardino, colse un fiore e lo portò di corsa a sua madre. C’è da pensare che la bimba, in quell’atteggiamento, sembrasse deliziosa...
Da “Peter Pan” di James Matthew Barrie
area riservata  |  contatti
back